14 settembre ore 14.15 a Geode incontro di presentazione libero ed aperto a tutte le soce donne

 

 IMG-20181213-WA0017logo done tenda rossa

1)CENNI STORICI:

La Tenda Rossa si ispira ad un’antica pratica, diffusa in numerose etnie, che vedeva le donne di una stessa famiglia o clan raccogliersi, in un luogo intimo e protetto, per scandire e onorare il ritmo ciclico del proprio corpo, aderente a quello della Luna e delle stagioni, oltre che per celebrare importanti riti di passaggio (nascita, menarca, menopausa, matrimonio, morte ecc.). Come confermato da una ricca stagione di studi archeologici, antropologici eteologici, quel momento di riposo e riflessione, diri-connessione alla terra e al cielo così come alle proprie emozioni ed intuizioni,era riconosciuto dall’intera comunità come sacro e di fondamentale impatto sulla vita di tutti. Le  donne si ritrovavano in queste tende per darsi conforto, scambiare consigli, farsi   massaggi, condividere pensieri o preoccupazioni, celebrare tutti i passaggi importanti nella  vita di una donna. Era anche un momento di riposo dalle attività che normalmente   svolgevano nella quotidianità all’interno del gruppo (tribù o  clan).  Sembra  che  l’origine della Tenda Rossa risalga a periodi in cui c’erano popolazioni nomadi e che ogni volta che si fermavano in qualche luogo montavano questa tenda per mantenere la celebrazione dei momenti importanti. E’un’esperienza a disposizione di tutte le donne,senza limiti di età: uno spazio e un tempo che ciascuna può scegliere per se stessa. Si possono trovare tracce di questa tradizione nel libro scritto da Anita Diamant “Tenda Rossa”, dove la scrittrice ha raccolto da varie fonti storie dell’epoca della tribù di Giacobbe. In questo libro viene raccontata proprio la tradizione della Tenda Rossa, di questo spazio che veniva creato dalle donne per le donne, nel quale appunto condividevano i tempi del mestruo, del parto, della menopausa. E questo libro fa  pensare proprio a quel filo“invisibile”che nella storia collega tutte le donne e che nasce dalla notte dei tempi.       4-tenda-rossa               Francesca Iacopetta, nata e cresciuta a Gussago, dopo aver frequentato diversi seminari (workshop) condotti da psicoterapeuti della Gestalt, nel 2014 consegue laurea triennale in Scienze Psicologiche ed inizia il suo percorso di ricerca del femminile. Questo percorso trova la sua direzione nel creare una“TendaRossa”a Gussago, dove ancora non c’era.

Donne in Tenda Rossa a Edolo è un incontro periodico tra donne, tempo di condivisione, di sostegno,di pausa, di ciò di cui ognuna di noi ha bisogno. Ogni volta si trattano temi differenti legati alla ricerca di una maggiore consapevolezza del proprio essere donna, portando l’attenzione ad un maggiore ascolto corporeo, ad una rilettura delle emozioni o dei vissuti in particolari momenti di passaggio della vita. L’incontro si svolge incerchio ,sedute una accanto all’altra,in modo molto tranquillo e spontaneo. La cadenza è mensile dove possibile in accordo ai ritmi della luna, nuova o piena. Nel cerchio si rispetta la natura circolare dell’essere donna,si sospende il giudizio e si attiva l’accoglienza per sentirci tutte uniche e speciali. Vengono proposti vari temi ed esperienze oltre ad avere l’opportunità di ospitare donne che portano la propria esperienza. Ad aprile 2016 ad esempio è stata Nostra ospite una carissima amica,Khadija Cirafici fondatrice dell’organizzazione Mi Diras Nur, organizzazione no-profit impegnata nella lotta contro la violenza sulle Donne, principalmente, ma contro ogni forma di violenza ingenerale. Chiaramente l’evoluzione della Tenda si è perfettamente adattata ai nostri tempi pur mantenendo la sua sacralità e cercando di riportare questa dimensione nella quotidianità.

553960_638165576219206_173706837_n

1)TENDA ROSSA a EDOLO:

 

Obiettivi:

conoscere qual’è il nostro rapporto con il femminile (proprio e con l’altro da sè, sorellanza e rapporto con  le altre donne),come ci sentiamo rispetto al femminile? -  conoscere il rapporto con il proprio corpo, quanto sentiamo la nostra ciclicità e qual’è la percezionedelnostrociclomestrualeoqual’èstatasesiamogiàinmenopausa -  costruire un cerchio, una rete di donne, di condivisione, di appoggio e di supporto, per vivere insieme i momenti più delicati ed importanti nella vita di una donna, ma non solo l’intento è di portare questa dimensione nella quotidianità

 

14 settembre ore 14.15 in associazione 

Ciao Donna,
Come stai? Spero tu abbia passato una ricca estate, che ti sia nutrita e riposata!
Torna l’appuntamento con La Tenda Rossa ed io non vedo l’ora di tornare in cerchio, di tornare a sedermi insieme ad altre meravigliose donne, per raccontarci, per condividere, per stare in quello che c’è!
Soprattutto per mantenere viva la voglia di stare tra di noi, ricordarci quanto sia bello ed importante sostenerci, perché non è scontato, ma è un fuoco da alimentare…sempre.
Le bellezza del cerchio é che ognuna di noi può trovare un pezzo di sé, ciò di cui ha bisogno, tempo, riposo, leggerezza, scambi preziosi.
Ti aspetto sabato 14 settembre presso l’Associazione Geode alle ore 14.15, Via Marchetti 5 Edolo.
Ti chiedo di confermare la tua presenza con una mail o un messaggio.
Grazie,
Un abbraccio.
Francesca

la quota per ogni incontro prevede la tessera associato e  15 euro ad incontro piu tessera associativa annuale

escluso pomeriggi/incontri extra a tema decisi insieme alle donne

 

    

Bookmark the permalink.

Comments are closed